Salta al contenuto principale

GLUTEI: parte I

 

Ebbene sì è arrivato il periodo dell’anno dove gli allenamenti si fanno più intensi in vista del periodo estivo e a noi donne poche cose importano per arrivare in forma alla prova costume: 

Dimagrire

Tonificare 

e….  rassodare i glutei ;-)))))

Facciamo però una piccola premessa spiegando che non si possono avere risultati in poco tempo; ma sicuramente questo potrebbe essere il periodo giusto per iniziare il tuo percorso. Ricorda che la ricerca e il cambiamento sono strade lunghe da percorrere e necessitano di una giusta costanza senza corse dell’ultimo minuto. Sicuramente con metodo, un programma personalizzato e un’alimentazione sana, controllata e variata e i giusti obiettivi la trasformazione arriva.  

Bene, ma torniamo a noi…anzi a “loro”

Partiamo con il conoscere un pochino di più l’anatomia del nostro gluteo e iniziamo con il dire che il gluteo in realtà non è solo un muscolo ma bensì 3. Avete capito bene 3: 

piccolo gluteo

medio gluteo

grande gluteo

la loro funzione è di importanza fondamentale nella locomozione, nell’equilibrio e stabilizzazione del bacino.

Ma ad attrarre la nostra attenzione è il grande gluteo. Infatti, bensì sia formato da tre muscoli, è proprio lui a decretare maggiormente la forma dei glutei. Esso origina dalla superficie esterna dell'ala dell'ileo, inclusi la cresta iliaca, la superficie dorsale del sacro e il legamento sacro tuberoso, e si inserisce con alcune fibre nel tratto ileo tibiale e con altre sulla tuberosità glutea del femore.

 

La sua azione principale è l'estensione dell'anca e agisce come sostegno nella rotazione esterna. 

 

Quindi è proprio lui che ci aiuta ad avere un gluteo sodo e bello alto?

 

Esatto ma non solo, ci sono altri fattori da prendere in considerazione.

 

Il primo è a livello posturale. Infatti c’è da dire che esiste una forte correlazione tra curva lombare e glutei. Se appiattiamo la zona lombare e portiamo in avanti il bacino (retroversione) i glutei scenderanno verso il basso. Al contrario se aumentiamo la curva lombare e portiamo indietro il bacino (anteroversione) i glutei appariranno più alti. 

 

Ma allora per avere un bel “sedere” è solo una questione posturale?

Beh no o meglio non solo.

Il concetto che dobbiamo comprendere per sapere come rassodare i glutei è che questo muscolo ha uno dei ventri muscolari più importanti e forti del nostro corpo. 

Possiamo allenarlo in tanti modi ma senza carico lo stimolo allenante sarà sempre scarso. Un gluteo “perfetto” richiede alti carichi e tanto sudore quando ci alleniamo. 

L’ultima e non meno importante è la soggettività. 

Ognuna di noi è diversa e gli esercizi e i carichi vanno adeguati e somministrati considerando la morfologia, caratteristiche biomeccaniche, eventuali difetti posturali, livello di infiammazione, stati edematosi, problematiche articolari della persona.

Bene ora un pochino di concetti li abbiamo, non resta che entrare in sala pesi e allenarci.

Come? 

Lo scopriremo nel prossimo articolo.

 

Elisa Farina

Expert Coach Energym

Master in allenamento al femminile